martedì 14 giugno 2011

Le campane tibetane in azione

Il potere del suono oltre ogni condizionamento, Un argomento su cui sto lavorando. Per ora godetevi queste vibrazioni.



5 commenti:

  1. Bella sensazione!
    Anche se personalmente mi sono piaciute di più le frequenze molto basse sparate ad alto volume che non le campane acute. Chissà se vuole dire qualcosa...
    Tra l'altro mi ha stimolato il "sentire l'energia nelle mani" senza nemmeno farlo apposta.
    Anni fa avevo comprato un cd di un percussionista che aveva composto delle musiche per lavorare sui chakra, proverò a riascoltarlo... magari lo conosci già, altrimenti spero di ricordarmi di segnalartelo se ti può essere utile per la tua ricerca.
    A presto Bea, ciao!

    RispondiElimina
  2. Cara Bea una osservazione/domanda per te: ricordo che qualcuno che aveva a che fare con terapie alternative mi disse che non avevo abbastanza energia nei chakra più bassi, che non mi esprimevo abbastanza lì, e che invece l'energia era più a livelli alti.
    Si dice (ma correggimi se sbaglio) che i chakra più bassi siano legati ai bisogni primari, e musicalmente dovrebbero essere legati ai suoni più primitivi e tribali, vedi appunto i tamburi che riproducono suoni bassi.
    Domanda: può essere che il piacere provato ad ascoltare le basse frequenze sia un modo inconscio per compensare l'energia mancante dei chakra più bassi?
    Grazie, ciao!

    RispondiElimina
  3. Ok, ti farò sapere.
    Grazie a te, ciao Bea!

    RispondiElimina
  4. Eccomi qua!
    Mi viene difficile capire perché alcune cose stiano cambiando, in quanto ultimamente ho incrementato le mie sessioni di meditazione, e questo sicuramente sta avendo un certo impatto nella mia vita, ma magari ciò è dovuto anche alle basse frequenze ascoltate in alcuni brani di musicoterapia settimana scorsa. A proposito della musicoterapia, nei giorni seguenti l'ascolto ho avuto un netto incremento di "voglie" di emozioni passate, giovani (nonostante non sia vecchio), un po' come una voglia di vivere qualcosa di grezzo ma che dia emozione. A livello musicale per esempio mi è tornata la voglia di ascoltare il rock che non ascoltavo da tempo.
    Proverò a fare qualche altro esperimento e ti farò sapere.
    A presto, ciao!

    RispondiElimina
  5. La tua analisi mi sembra molto convincente: in un post sui chakras ho indicato le note che tradizionalmente vengono fatte corrispondere alla vibrazione di ciascun centro energetico.
    E'interessante notare che, quello che ci serve possiamo percepirlo in due modi: provando un grande fastidio o sentendo un forte desiderio. Nel tuo caso mi associo alla deduzione che hai espresso in modo efficace; il gusto che hai sperimentato potrebbe essere un segnale dell'azione costruttiva di quelle armoniche basse rispetto all'attività dei tuoi chakras inferiori.
    Tienimi aggiornata sugli effetti che potrai riscontrare nei prossimi giorni.
    Grazie.
    Beatrice

    RispondiElimina