martedì 25 gennaio 2011

Le infernali avventure del Doctor B.

Ecco cosa succede a fare un patto con il diavolo. In un momento non meglio precisato del tuo futuro ti richiederà indietro quello che legalmente gli hai promesso. E chi può dire se, allora, sarai sempre intenzionato a pagare il tuo pegno?, povero doctor B., che tanto ha detto e fatto, ma soprattutto promesso; forse Mefistofele è giunto per riscuotere il suo tributo?
Certo, con la grande anima di questo Faustus dalle dimensioni ridotte ci si fa parecchio giù all'inferno. Si fosse almeno venduto per la somma conoscenza. Ma di sommo, per lui, c'è solo il capitale e lo sdegno di molti italiani (chiesa compresa - finalmente!).
Tutti moralisti, tutti signori. Guardoni interessati allo spettacolo del premier sotto le lenzuola. Esempio virile di chiara eco littoria. Credo però che, per proteggere una presunta concubina (e la propria fedina penale, trattandosi di una minorenne), nessun gerarca di vechia generazione (rosso o nero che fosse) si sarebbe spinto fino alla concussione. Incidente che, per gravità, eguaglia il reato (ipotesi di reato, pardon!) che doveva camuffare.
Ma gli avvocati del premier smentiscono, avvalorati dalle dichiarazioni delle numerose protette di un onesto benefattore: il denaro versato a queste rispettabili signore è solo un "prestito infruttifero" a favore di cittadine bisognose. Un atto dovuto da parte del primo rappresentante del popolo (italiano, non solo quello della libertà).
E allora, quasi alla vigilia di uno sciopero epocale e senza precedenti, che unisce metalmeccanici e studenti ecco il quesito: perché, al posto di giovani ventenni rampanti, il cavaliere non "adotta" un operaio della Fiat?, meglio tacere: l' allusione qui è più eloquente di mille risposte.

1 commento:

  1. molto l'operaio è un uomo moooooolto arrabbiato che se potesse averlo tra le mani....

    RispondiElimina