mercoledì 15 dicembre 2010

Cambiare il mondo

La politica ha come fine ultimo la realizzazione di una società civile e democratica. La spiritualità si pone, in questo senso, come la via più diretta per realizzarlo.
L'aspetto più interiore del nostro cammino è anche quello che determina una maggiore ricaduta concreta. Non possiamo astenerci dalla politica, non possiamo rifiutare la moralità di un impegno civile.
La determinazione con cui indaghiamo, perfezioniamo e forgiamo noi stessi ha il potere di cambiare il nostro essere e, di conseguenza, modificare ciò che interagisce con noi. Questa è l'unica strada che possiamo percorrere per cambiare realmente il mondo.

Nessun commento:

Posta un commento