lunedì 8 novembre 2010

Silvio Berlusconi e lo svilimento della Kundalini

L'esempio insegna più delle parole e spesso le immagini più significative restano impresse, indelebili nella nostra memoria. Lo stupore di questi mesi non è figlio del perbenismo o della morale, ma frutto di riflessioni lontane.
La perversione sessuale del nostro paese rappresenta il massimo grado di svilimento e degenerazione di questa società, troppo schiava dei suoi impulsi più bassi per comprendere il valore energetico di quella forza sacra che sa donare la vita. Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, incarna al massimo grado la nostra incapacita di onorare il potere che atavicamente possediamo. Negli ultimi millenni abbiamo riconosciuto la sua sacralità, ma il nostro stato ha ancora molto da imparare se la sua rappresentanza maggiore è un continuo esempio di sesso a buon mercato, di basse vibrazioni, a discapito dello sviluppo illuminato della nostra energia sessuale, fonte e via di saggezza ed evoluzione.
Osservare quindi, per comprendere e migliorare, dove l'analisi non decada nel mero ed inutile pettegolezzo, ma sia maestra di perfezionamento ed umiltà.


3 commenti:

  1. io infatti cerco di tenere fuori tutto mentre medito, altrimenti mi deprimo....se meditasse sul secondo chackra..

    RispondiElimina
  2. Credo sia bloccato proprio all'altezza del suo secondo chakra.

    RispondiElimina
  3. bellissimo! Ti aiuta a vedere oltre

    RispondiElimina