lunedì 8 novembre 2010

LHC alla scoperta della materia primordiale

La nostalgia di un passato avvolto nella nebbia dell'ignoto alimenta in noi un'eterna ricerca. LHC ha lavorato ancora, per studiare la materia e le sue incredibili combinazioni possibili, alla ricerca di quello stadio primitivo in cui particelle libere si scontravano tra loro riproducendo le infinite possibilità della vita.
Come esseri umani in contiuna evoluzione, la comprensione del nostro passato più remoto rappresenta la traccia da seguire per connetterci con il futuro, in una danza circolare di segrete energie, in cui gli opposti più lontani si toccano generando un tracciato infinito e infinitamente percorribile.
Forse, ciò che eravamo non è così diverso da quello che, un giorno diventeremo. Il progresso non è innovazione, ma riscoperta di un'unica consapevolezza che attende di rivedere finalmente la luce.

Nessun commento:

Posta un commento