venerdì 19 novembre 2010

Chi ci governa ci rispecchia

Non mi rammarico perché un uomo come Berlusconi ancora governa. Ma mi rammarico perché gli Italiani non sono insorti cacciandolo via.
Non mi addolora pensare che la sacralità della femminilità venga svilita attraverso il mercimonio. Mi rattrista la mancanza di sdegno da parte di tutte le donne di questo paese.
Chi ci governa ci rappresenta e questo vale anche dal punto di vista energetico. L'Italia deve fare i conti con i rappresentanti che ha scelto per costituire il proprio governo. Tutti gli Italiani sono legati da un destino comune e devono confrontarsi con importanti questioni animiche, rappresentate in massimo grado dai governanti che hanno scelto.
Il mancato rispetto dei valori civili è il frutto del nostro spirito individualista che ci impedisce di sentirci, fino in fondo, cittadini.
La corruzione pubblica è il riflesso della facilità con cui ciascuno di noi è pronto a vendersi al miglior offerente.
Il governo che abbiamo ci sta offrendo, indirettamente la più importante delle lezioni, necessaria per cambiare davvero questo paese, da un punto di vista politico, ma anche karmico: nessuno di noi è davvero indignato per questo degrado. Solo quando lo saremo davvero questo governo lascerà il posto ad uno migliore.



2 commenti:

  1. l'unica cosa che mi fa più rabbia è che siamo in pochi ad indignarsi, mentre la folla idolatra..quando anche la folla si indignerà forse potremo cambiare le cose..ma la folla NON VUOLE..VA BENE COSì..

    RispondiElimina
  2. Silvio Berlusconi governa lo stesso
    ANCHE CONTRO LA TUA VOLONTA'..
    AHAHAHAHHA ..HàHàHàHàHà!!!
    CIAOI
    CIAO
    BENITO ((("<*>"__.__"<*>")))CIAO
    CIAO

    RispondiElimina