sabato 9 ottobre 2010

La malattia che guarisce

Ogni uomo è un complesso sitema di delicatissimi equilibri che si bilanciano sulla base di frequenze energetiche diverse, un microcosmo che riflette l'immagine del macrocosmo cui appartiene. La rottura di questa armonia, indipendentemente dalla sua entità, è la manifestazione di un disagio dell'anima che si esteriorizza nel corpo, piano di espressione privilegiato della coscienza.
Ogni sintomo è un messaggio, una richiesta di attenzione, una spia che segnala l'imminenza di un cambiamento. L'ombra si affaccia alla luce ed esige attenzione, ascolto e comprensione, per completare la propria integrazione.
Nessuna malattia rappresenta in sé stessa una minaccia: essa è anzi un gesto d'amore, un'opportunità di crescita e cambiamento. La guarigione consiste nella trasmutazione ed incarna la capacità di evolvere sulla spinta di un malessere interiore, comunicato sul piano fisico.
La malattia del corpo rappresenta quindi la cura stessa, manifestando al livello della coscienza gli indistinti e profondi moti dell'anima. Completare il processo di trasmutazione che conduce alla guarigione è compito della nostra evoluzione interiore.

1 commento: