lunedì 4 ottobre 2010

I cinque riti tibetani

Massaggiare il corpo nelle sue profondità per rigenerare la mente. Questa la magia di una semplice e veloce sequenza che, nella sua facilità, racchiude un mistero antico custodito agli estremi confini del mondo. Il segreto della giovinezza, che dalla terra dei Lama approda finalmente nel caotico e frenetico occidente. Una vera e propria forma di meditazione corporea in grado di sciogliere anche i più complessi blocchi energetici.
E' il nostro sistema, nella sua duplice natura fisica ed energetica, a conoscere il segreto della loro efficacia. La mente non può cogliere le ragioni dello Spirito e le vie che esso sceglie per operare, ma nel profondo ognuno conosce ciò che nutre la crescita dell'anima, ben oltre qualsiasi comprensione razionale.
Ciò che conta non è la reale efficacia dei riti tibetani per fini di ringiovanimento estetico, ma l'intenzione con cui ci accostiamo alla pratica per fare un passo in più lungo il sentiero della coscienza.

Bibliografia consigliata:
Peter Kelder, I cinque tibetani, Roma, Edizioni Mediterranee, 2009.




Nessun commento:

Posta un commento